IRENE

Innovative Religious Education NEtwork: educating to the religious diversity

Il Progetto

Da Venezia, l’Istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino” della Provincia Sant’Antonio dei Frati Minori partecipa al progetto IRENE, presentato nell’ambito del Programma europeo ERASMUS + come azione innovativa di cooperazione per lo scambio di buone pratiche all’interno di un partenariato strategico tra organismi di diversi paesi europei attivi nell'educazione degli adulti. Il progetto si propone di analizzare come si affronta l'educazione e l'alfabetizzazione religiosa nei diversi paesi partners, e in particolare l'educazione alla diversità e al pluralismo religioso, e proporrà materiali didattici e un percorso formativo comune alle diverse denominazioni cristiane presenti nel partenariato.

Il progetto, della durata di due anni, si intitola IRENE - Innovative Religious Education NEtwork: educating to the religious diversity – e, come dice il titolo, vuole essere una rete, un insieme di organizzazioni complementari tra loro, appartenenti a diversi settori dell'istruzione, con l'esperienza necessaria per coprire con successo tutti gli aspetti previsti da un Partenariato Strategico per l’Educazione degli Adulti (KA204) del Programma ERASMUS+.

Chi siamo

Sei sono i partner del progetto IRENE: tre università riconosciute - l'Istituto di Teologia della Chiesa Evangelica Luterana Estone, l’Università della Finlandia Orientale e l’Università Aristotele di Salonicco, Grecia – due organizzazioni non-profit - Associazione Vasiliada, costituita con il patrocinio dell'Arcivescovado Ortodosso di Oltenia, Romania e l’Agenzia di Sviluppo Regionale (Bulgaria), partner ufficiale della Commissione europea e della Facoltà di Teologia dell’Università di Sofia. L’Istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino” della Provincia Sant’Antonio dei Frati Minori può essere definito come una sintesi delle due tipologie.

1. Asociatia Vasiliada (Craiova, Romania)

2. L'Aristotelio Panepistimio Thessaloniki (Università Aristotele di Salonicco – Scuola di Teologia) (Salonicco, Grecia)

3. Regional Development Foundation (Vidin - Sofia, Bulgaria)

4. University of Eastern Finland (Kuopio/Joensuu, Finlandia)

5. EELK Usuteaduse Instituut (Chiesa Evangelica Luterana Estone - Istituto di Teologia) (Tallinn, Estonia)

6. Istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino” (Venezia, Italia)

A chi si

rivolge

ll progetto IRENE è destinato a e mira a coinvolgere persone con esperienza professionale e/o formazione nell'area dell’educazione religiosa e dell’educazione al dialogo

Educatori e Formatori

Insegnanti di Religione

Membri attivi di comunità religiose o parrocchie

Ricercatori

Clero

Operatori e Animatori Pastorali

Operatori della cooperazione internazionale

Teologi

Membri di organizzazioni della società civile

Gli Obiettivi

Facilitare lo scambio di esperienze, il trasferimento di conoscenze e di metodi innovativi di educazione religiosa

Migliorare i metodi di insegnamento alla diversità religiosa e al multiculturalismo

Aumentare le competenze digitali, sociali e multiculturali dei soggetti partecipanti

Promuovere le pratiche interreligiose per affrontare ed educare alla diversità religiosa e all’inclusione sociale a livello locale

Incoraggiare chi si occupa di educazione religiosa a svolgere un ruolo attivo nella società

Creare partenariati strategici e vera cooperazione tra i partner del progetto

I risultati attesi

🔥 Creazione di condizioni per lo scambio di esperienze e trasferimento di buone pratiche innovative nell'insegnamento della religione tra gli Istituti e i partecipanti coinvolti nel progetto

🔥 Maggiore conoscenza (storica, culturale, teologica) delle denominazioni / religioni esistenti nei paesi / città / comunità partner

🔥 Aumento delle competenze chiave (leadership, multiculturalità, attività sociali, capacità di apprendere ecc.) dei partecipanti per operare nel campo della diversità religiosa e dell’inclusione sociale a livello locale

🔥 Migliorata pratica interreligiosa di coloro che sono direttamente e indirettamente coinvolti nel progetto

🔥 Maggiore conoscenza dei contenuti, dei termini e dei linguaggi quando si opera in ambito ecumenico e interreligioso

🔥 Miglioramento dell'educazione alla diversità religiosa in contesti educativi, in quelli assistenziali e in generale nelle comunità locali

🔥 Nuovi spunti e metodi nell'insegnamento della religione

🔥 Condivisione di una nuova visione del pluralismo culturale e religioso da parte di ricercatori e formatori che partecipano al progetto (contribuendo a interpretare la diversità religiosa con linguaggio e categorie appropriate per prevenire qualsiasi forma di discriminazione e / o razzismo)

🔥 Instaurazione di un partenariato strategico di lunga durata tra i rappresentanti delle organizzazioni partner e i partecipanti coinvolti direttamente o indirettamente nel progetto.

Sviluppo del progetto

I Partenariati Strategici del programma ERASMUS+ consentono di realizzare prodotti innovativi, tangibili e trasferibili ad un pubblico più ampio definiti Intellectual Output (IO).

Il progetto IRENE, oltre alle fasi di gestione e comunicazione, prevede la realizzazione di 4 principali Intellectual Output:

IO 1 - Studio comparativo tra i diversi paesi partner
IO 2 - Selezione e raccolta di articoli, pubblicazioni e materiale didattico e di approfondimento
IO 3 - Piattaforma per l’apprendimento on-line
IO 4 - Progettazione del modello di Corso internazionale pilota

L'evento conclusivo del progetto è previsto a Venezia, organizzato a marzo 2023 dall'Istituto di Studi Ecumenici "San Bernardino".

Obiettivi:

  • conoscere e comparare per migliorare i metodi di insegnamento della religione, e in particolare l'educazione alla diversità religiosa nei contesti educativi partner del progetto;
  • aumentare le competenze chiave, la conoscenza di contenuti, terminologie e linguaggi delle questioni ecumeniche e interreligiose di coloro che sono direttamente e indirettamente coinvolti nel progetto.

Tempistica: 1° Dicembre 2020 – 30 Giugno 2021

Attività: un questionario / traccia d’intervista comune in lingua inglese viene sviluppato dai partner come base unica e comune per condurre una indagine nei 6 paesi partner. Il questionario è tradotto da tutti i partner, ciascuno nella propria lingua nazionale. Ciascun partner conduce l’indagine nei propri paesi, intervistando o sottoponendo il questionario ad almeno 15 educatori/insegnanti di religione attivi nell’educazione al dialogo e alla diversità religiosa.

Vai al questionario.

Prodotto finale (Intellectual Ouput – IO 1): i dati raccolti verranno confrontati e sintetizzati in un rapporto narrativo dello studio comparativo. Il rapporto sarà sviluppato dall'UEF (Finlandia) e dall'Istituto di Teologia della Chiesa Evangelica Luterana estone sulla base del materiale raccolto e fornito da ciascun partner e poi pubblicato sulla piattaforma elettronica del progetto (IO 3). Il report verrà utilizzato come analisi di base per elaborare il corso di formazione pilota di una settimana previsto in 4 edizioni (Grecia, Estonia, Italia, Finlandia) (IO 4) e materiali didattici (IO 2) a supporto che saranno resi disponibili sulla piattaforma elettronica.

Comunicazione: i principali risultati dello studio comparativo (estratti dal report) sono pubblicati sulla pagina Facebook del progetto e sui siti web e le pagine social dei partner; sono presentati durante le settimane residenziali e la conferenza finale. Inoltre, i partner useranno le loro reti locali per diffondere questi risultati (reti universitarie, programmi di licenza e master, altri istituti di istruzione, ma anche organizzazioni della società civile, in particolare quelle che si occupano di diversità religiosa).

Obiettivi:

  • ampliare l'accesso a nuove idee e concetti, legati al modo in cui insegnati ed educatori rispondono alle questioni sociali nei giorni nostri;
  • proporre percorsi educativi a chi affronta la multiculturalità nel proprio lavoro quotidiano e che gioca un ruolo centrale nella comunicazione interculturale e nel dialogo interreligioso, nella costruzione della stabilità sociale a livello locale;
  • assistere lo sviluppo professionale di insegnanti ed educatori, aumentare le loro conoscenze e trasformarli in soggetti forti nel loro lavoro quotidiano, migliorando le loro capacità multiculturali per dialogare meglio con persone di diverse etnie, culture e religioni;
  • sviluppare competenze sociali e civiche, capacità multiculturali e di leadership, per formare formatori, promuovere la comunicazione interculturale e creare le condizioni per un migliore dialogo sociale, incoraggiare la tolleranza e il rispetto dei diritti umani.

Tempistica: 1° Luglio 2021 – 30 Aprile 2023

Attività: ogni partner propone due articoli/testi come materiale didattico/formativo in risposta e conseguente ai bisogni formativi emersi nella precedente fase di indagine e di studio comparativo, così come le migliori pratiche e i metodi di insegnamento utilizzati (IO 1). L’Università di Salonicco è incaricata di raccogliere tutti i contributi che verranno raccordati da un testo introduttivo e uno conclusivo e trasformati in una pubblicazione e-book comune in lingua inglese. Ogni partner del progetto provvederà poi alla traduzione nella propria lingua e all’adattamento della versione elettronica della propria versione linguistica.

Prodotto finale (Intellectual Ouput – IO 2): una Guida formativa sotto forma di e-book disponibile in 7 versioni linguistiche (inglese, italiano, greco, bulgaro, romeno, estone, finlandese), frutto del contributo di tutti i partners.

Comunicazione: l’e-book sarà promosso attraverso le reti universitarie dei partner coinvolti nel progetto, compresi i programmi di licenza e master e le reti accademiche e sarà pubblicato sulla piattaforma elettronica (IO 3) e sui siti web dei partner del progetto. Sarà presentato durante corsi, seminari e conferenze internazionali, pubblicizzato sui social media dei partner. Presentato ad altre parti interessate come istituti di istruzione, organizzazioni della società civile, in particolare a coloro che si occupano della diversità religiosa e che affrontano sfide multiculturali e interreligiose, parrocchie, congregazioni e altre comunità religiose.

Obiettivi:

  • offrire corsi innovativi di alto livello per migliorare le capacità civiche e sociali di qualsiasi rappresentante del gruppo di destinatari;
  • migliorare ed estendere l’offerta di opportunità di apprendimento di alta qualità su misura per i rappresentanti delle comunità religiose che vogliono imparare utilizzando la nuova offerta tecnologica in modo innovativo;
  • migliorare la collaborazione e costruire una partnership strategica positiva tra le organizzazioni coinvolte nel progetto perché la piattaforma servirà anche come rete on-line per la comunicazione, la formazione e lo scambio di esperienze oltre la fine del progetto;
  • migliorare l'integrazione digitale nell'apprendimento, nell'insegnamento e nella formazione e migliorare l'uso delle tecnologie d’informazione e comunicazione per l'apprendimento.

Tempistica: 1° Luglio 2021 – 30 Aprile 2023

Attività: ogni partner si impegna a raccogliere articoli, presentazioni, ricerche, pubblicazioni, materiali di testo e video, video-lezioni utili ai fini didattici e di apprendimento sul tema del progetto e utilizzati durante i corsi sviluppati col progetto stesso (IO 4), inclusa la pubblicazione e-book (IO 2) e il report di analisi dello studio comparato (IO 1). ISE, che guida questa attività, raccoglie i materiali di tutti i partner e li organizza sulla piattaforma elettronica del progetto, creando spazi virtuali dedicati a ogni partner e predisponendo un’interfaccia che possa consentire la ricezione e la ricerca di materiale multilingue, sia testuale che audio e video. L'interfaccia sarà in italiano e in inglese, mentre i contenuti forniti da ciascun partner saranno nelle versioni linguistiche originali dei partner e in inglese. La piattaforma sarà accessibile liberamente on-line, per raggiungere il maggior numero di educatori e formatori.

Prodotto finale (Intellectual Ouput – IO 3): uno strumento di apprendimento aperto (piattaforma on-line) per formatori, insegnanti, professori e teologi, inclusi i rappresentanti delle diverse comunità religiose.

Comunicazione: lo strumento di apprendimento on-line aperto è disponibile per soggetti di altre regioni, sia nei paesi partner che al di fuori del partenariato, e per tutti coloro che affrontano le stesse sfide e desiderano trovare soluzioni, al fine di massimizzare l’impatto previsto anche oltre il partenariato, e oltre la durata del progetto stesso.

Obiettivi:

  • miglioramento delle competenze dei partecipanti e dei loro metodi di insegnamento al dialogo.

Tempistica: 1° Luglio 2021 – 30 Giugno 2023

Attività: ogni partner produce e offre materiale didattico (Power Point, video lezioni, testi) e presenta metodi/pratiche di insegnamento nazionali/confessionali per essere testati durante un corso internazionale pilota previsto a Salonicco a Novembre 2021. Sempre per il corso pilota, i partner sviluppano più in generale un programma di formazione per coloro che prenderanno parte al primo corso internazionale in Grecia, programma poi opportunamente testato, ed eventualmente adeguato, per essere riproposto ai corsi successivi. Il contenuto del corso pilota (e dei successivi) e dei materiali didattici e formativi è funzionale alle esigenze/bisogni di formazione dei soggetti intervistati durante lo studio comparativo (IO 1). Particolare attenzione sarà data alla digitalizzazione e alla formazione a distanza, particolarmente importante nei tempi attuali, e per tutti coloro che non potranno partecipare direttamente al corso pilota e ai successivi. Il programma del corso pilota e di quelli successivi con i relativi materiali di formazione e approfondimento forniti da ciascun partner verranno caricati sulla piattaforma elettronica del progetto (IO 3). L’inglese sarà la lingua principale, ma le lezioni potranno essere tradotte in tutte le lingue dei partner. Le video-lezioni saranno adattate per le persone con disabilità in quanto saranno tradotte nella lingua internazionale dei segni. Il partner che coordina queste attività è la Fondazione per lo sviluppo regionale (FRR) della Bulgaria.

Prodotto finale (Intellectual Ouput – IO 4): uno specifico corso di formazione articolato su 5 giornate composto da un programma formativo e da materiali didattici, comprensivi di pratiche innovative ed esempi forniti da tutti i partner coinvolti nel progetto.

Comunicazione: il corso di formazione rappresenta un prodotto trasferibile ad altri territori e realtà e replicabile in futuro da ciascun Istituto partner. Il modello proposto e gli esiti ottenuti saranno ampiamente presentati durante la conferenza internazionale finale del progetto che si terrà a Venezia a Ottobre 2022 e resi disponibili attraverso la piattaforma web online (IO 3), i siti web dei partner e durante eventi vari, anche attraverso i social network e altri strumenti di diffusione.

Il sostegno della Commissione europea non costituisce un'approvazione del contenuto di questo progetto. Esso infatti riflette esclusivamente il punto di vista degli autori, e la Commissione europea non può essere ritenuta responsabile per l'uso che può essere fatto delle informazioni qui contenute.

© Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino c/o Convento S.Francesco della Vigna
Provincia S. Antonio dei Frati Minori - P.IVA 01098680372
Castello 2786 - 30122 VENEZIA - tel. 041.5235341 - fax 041.2414020

TORNA SU